I benefici dell’olio extra vergine di oliva.

Nell'alimentazione
Svolge un’azione protettiva nei confronti dell’ulcera, perché inibisce l’iperacidità. Stimola l’attività intestinale, aiutando a risolvere problemi di stitichezza. Un cucchiaio da tavola a digiuno aiuta a correggere la stipsi cronica. Previene l’insorgere di malattie cardiovascolari e l’arteriosclerosi in quanto l’acido oleico riduce i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Anche se non è stato ancora espresso un parere definitivo dai ricercatori, ha notevoli benefici sulla prevenzione e sulla cura dei tumori, in quanto grazie alle sostanze antiossidanti ed agli acidi grassi di origine vegetale, previene l’insorgere delle cellule tumorali. Svolge un’azione emolliente sul corpo difendendolo dalle alterazioni cutanee. Svolge azione di stimolo per il sistema nervoso perché lubrifica la mente. Svolge un’azione protettiva su stomaco, arterie e fegato; Studi scientifici di ricercatori svedesi hanno dimostrato che l’assunzione di 10 grammi di olio extra vergine di oliva al giorno, può ridurre il rischio di tumore al seno del 45%. Riduce i rischi di infarto perché tende ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue, favorendo l’aumento del colesterolo buono (HDL). È ideale nelle fritture perché resiste fino a 220°C senza alterare la sua composizione. Gli altri oli, alla stessa temperatura, provocano invece la formazione di polimeri che possono provocare lesioni all’apparato cardiovascolare, ai reni e al fegato.


Nell'età della crescita
Ha una composizione grassa molto simile a quella del latte materno. Conferisce ai cibi una particolare fragranza che stimola l’appetito nell’età dello svezzamento. Previene i dolori di stomaco tipici dell’età infantile. Favorisce la digeribilità dei cibi. Stimola la mineralizzazione delle ossa e l’assimilazione dei sali minerali, importantissima nei bambini e negli anziani.


Per la cura del proprio corpo
Si può utilizzare per rimarginare la pelle dalle ustioni. In caso di esposizione ai raggi solari, usato come doposole svolge un’azione idratante sulla pelle, evitando gli arrossamenti e favorendo una maggiore tenuta dell’abbronzatura. Ingerito lontano dai pasti, ha un effetto rigenerante per la pelle, combattendo le rughe. In caso di forti irritazioni cutanee, può essere utilizzato per curarle. Ultimamente diffuso anche nei massaggi terapeutici e rilassanti.


Nell’amore
Una recente ricerca delle università di Roma e Messina, ma correlata argutamente a lavori di colleghi USA, ha individuato nell’olio extravergine di oliva, un composto, l’oleuropeina, e nel suo derivato per idrolisi, idrossitirosolo. Cosa sono? Antiossidanti naturali. La prima è poi responsabile di un fattore di tipicità organolettica di molti olii intensi del sud. Gli scienziati di queste università giurano su una serie di qualità della oleuropeina e degli altri antiossidanti di questi olii. Già si sa che essi sono beneficamente sospettati di azione preventiva antitumorale. Ma i pregi dell’ olio extra vergine sulla salute non finiscono qui. La sua azione facilitante sulla circolazione e sulle membrane aiuterebbe anche…la sessualità. Specie nel maschio, di cui,diciamo così, "olierebbe" i meccanismi di reazione agli stimoli sessuali. Alcuni scienziati sembrano, insomma, essere disposti a sostenere che, oltre allo stomaco, arterie e cuore,consumare ottimo olio extra vergine di oliva fa bene anche all’amore.


Nella cultura contadina
In caso di presenza della crosta lattea nei neonati, l’olio extra vergine di oliva veniva utilizzato per ammorbidire la crosta e ripulire la testa del bambino. In caso di irritazioni cutanee nei bambini, veniva mischiato con il latte materno e strofinato sulla parte irritata per curare e rigenerare la pelle. Per prevenire la screpolatura delle mani e del viso, veniva utilizzato l’olio extra vergine invece delle comuni creme che vengono utilizzate oggi. I capelli delle donne, che portavano chiome lunghissime e sempre raccolte, prima di lavarli venivano unti con l’olio massaggiando il cuoio capelluto. In caso di ustioni della pelle, veniva utilizzato l’olio per alleviare il dolore e favorire la rigenerazione della pelle. In caso di geloni (arrossamenti dovuti al freddo), veniva spalmato un po’ di olio extra vergine di oliva sulle parti interessate per alleviarne il dolore e favorire il riscaldamento della parte raffreddata. In caso di dermatiti, pelli secche o screpolate, veniva utilizzato per la pulizia della pelle.


Olio extravergine d'oliva e dieta mediterranea
In tutto il mondo la dieta mediterranea è ritenuta una dei modelli alimentari più vari ed efficaci per star bene, basandosi principalmente sul consumo di alimenti di origine vegetale, come pane, pasta, frutta, ortaggi, olio extra vergine di oliva e moderati consumi di alimenti animali, latte, formaggi poco grassi, pesce, carni magre, come pollame e coniglio.

  • OLEARIA F.LLI VIZZARI S.A.S. • CONTRADA COCUZZO • 89011 SOLANO DI BAGNARA CALABRA (RC) • TEL.+39.0966.335079